Le nanoplastiche possono viaggiare dalle piante agli insetti e ai pesci

plastica
Photo by Naja Bertolt Jensen on Unsplash

Un nuovo studio condotto da scienziati dell’Università della Finlandia orientale mostra che le nanoplastiche possono viaggiare dalle piante agli insetti fino ai pesci. Sappiamo già che minuscole particelle di rifiuti di plastica trasportati dall’acqua possono entrare nei corpi dei pesci, che vengono poi consumati dall’uomo.

Mindset, sinergia: un modo per combattere lo stress

stressfrom PxHere

Fatica. Fa parte della vita della stragrande maggioranza delle persone che conosciamo. Compreso noi stessi. L’ideale è non fingere che lo stress non esista. L’ideale è combattere lo stress e saperlo combattere. O almeno sapere come affrontarlo.

Se vuoi piacere alle persone, dovresti parlare di più o di meno?

comunicazione
Image by Alexa from Pixabay

Nelle conversazioni con estranei, le persone tendono a pensare che dovrebbero parlare meno della metà del tempo per essere piacevoli, ma più della metà del tempo per essere interessanti. Lo rileva un nuovo studio. Tuttavia, i ricercatori Tim Wilson, Dan Gilbert e Quinn Hirschi hanno scoperto che quest’intuizione è sbagliata. Lo studio, pubblicato sulla rivista Personality and Social Psychology Bulletin, fa luce su queste convinzioni e su quanto siano sbagliate in due modi.

Scoperto un pianeta “bambino” grazie ai punti di Lagrange

pianeta
Photo by Planet Volumes on Unsplash

Gli astronomi concordano sul fatto che i pianeti nascano in dischi protoplanetari, anelli di polvere e gas che circondano le giovani stelle appena nate. Ma trovarli non è così semplice. Sebbene centinaia di questi dischi siano stati visti in tutto l’Universo, le osservazioni sulla nascita e l’effettiva osservazione planetaria si sono rivelate difficili all’interno di questi ambienti.

In che modo il cervello decide tra dolore futuro e profitto futuro

dolore-cervelloPhoto by mohamed_hassan from PxHere

Decidere tra le attività che ci piace fare e il potenziale dolore fisico o emotivo. Prendere questa decisione difficile su base regolare non è una novità per chiunque abbia a che fare con depressione, ansia o dolore cronico. Tuttavia, non è ancora noto quali parti del cervello prendono parte a questa decisione.

Niente crema solare, niente parasole: perché la pelle dei nostri antenati era più resistente al sole

pelle
Photo by Shifaaz shamoon on Unsplash

Migliaia di anni fa, le persone andavano in giro quasi senza vestiti. Anche nei giorni più caldi, a 40 gradi. Ma la pelle aveva una resistenza migliore di adesso. Probabilmente, la domanda è spontanea: come facevano i nostri predecessori, millenni fa, a proteggersi dal sole in giornate così calde? Sì, crema solare… nessuna. Altri prodotti? Non esisteva nemmeno un ombrello (almeno nel formato attuale).

Misterioso organismo appiccicoso blu scoperto nel Mar dei Caraibi affascina gli scienziati

misterioso-organismo
Ph. credit: NOAA

Un misterioso organismo blu appiccicoso scoperto da un gruppo di scienziati che pilotano un veicolo telecomandato (ROV) nel Mar dei Caraibi. Per ora, la creatura rimane non identificata, ma si sospetta che sia una specie di corallo molle, spugna o tunicato.

Qual è la civiltà più antica del mondo: Egizia o Sumera?

sumeri
Photo by Egor Myznik on Unsplash

La civiltà sumera è stata a lungo considerata la più antica del mondo. Tuttavia, recenti prove archeologiche potrebbero smentire questa affermazione. Come è noto, la prima fase della cultura sumera sarebbe emersa intorno all’anno 4000 a.C. Questo la confermerebbe come la civiltà più antica della Mesopotamia, la regione in cui si trova oggi l’Iraq.

Scoperta sorprendente: nello spazio esisterebbe una serie di “mondi acquatici”

esopianetifrom PxHere

La Via Lattea potrebbe essere un luogo molto più umido di quanto si pensasse. Potrebbero esserci “mondi d’acqua” con fino al 50% di acqua. Una nuova analisi di esopianeti in orbita attorno a stelle nane rosse suggerisce che potrebbe esserci una popolazione di “mondi d’acqua” – pianeti umidi la cui composizione consiste fino al 50% di acqua.

Morte di Elisabetta II: l’incredibile storia della corona di Sant’Edoardo

corona-san-eduoardo
Ph. credit via British Heritage

La corona di Sant’Edoardo ha un valore di 39 milioni di euro ed è così pesante da essere utilizzata solo durante le cerimonie di incoronazione. Nel 1671, i gioielli reali britannici rischiarono di essere rubati da un comandante irlandese. Sono alcuni dei più grandi simboli della monarchia britannica e tra pochi mesi saranno nelle mani (e sulla testa) di Carlo III, il nuovo re del Regno Unito, nella sua cerimonia ufficiale di incoronazione.