Archivi tag: intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale è una religione: parola di ex dipendente Google

Anthony Levandowski, un ex dipendente di Google, ha presentato una serie di documenti allo Stato della California per far approvare una religione chiamata “Road to the Future” (La strada verso il futuro). Genio della robotica, Levandowski vorrebbe fondare una “religione” che si basi sul principio di promuovere e sviluppare una divinità sulla base dell’intelligenza artificiale, la cui comprensione e culto potrebbero contribuire ad una migliore conoscenza della società.

Annunci

Questa è la fine più probabile per tutta l’umanità

Uno scienziato del MIT avverte che l’umanità potrà estinguersi o essere sostituita dalla sovraintelligenza artificiale. A sostenerlo è l’astrofisico svedese Max Tegmark del MIT, il celeberrimo Massachusetts Institute of Technology, il quale ha rivelato in un’intervista al portale IEEE Spectrum uno scenario negativo ma molto probabile per il futuro della civiltà umana.

Tra 10 anni parleremo con gli animali domestici grazie all’intelligenza artificiale

La scienza ha confermato che il dialogo con gli animali è un chiaro segno di intelligenza umana. Il futurologo William Higham ha dichiarato che, dispositivi permettendo, parlare con il migliore amico dell’uomo potrebbe essere possibile fra soli 10 anni. Senza dubbio, un salto inaspettato nella tecnologia e un passo avanti con l‘intelligenza artificiale.

Robot del sesso: saranno in grado di ‘fingere’ con l’intelligenza artificiale

Spesso si parla di amore unilaterale e di quanto siano dolorose e disastrose le sue conseguenze se, a riceverlo, è solo una persona. E’ inutile e, spesso, porta solo emozioni complesse e indesiderate. Per di più, se si parla di rapporti unilaterali come quelli instaurati con l’Intelligenza Artificiale è devastante. Ma nel mercato globale del sesso, con la rivoluzionaria “tecnologia del sesso”, i robot oggi sono in grado di garantire persino una “gratificazione”.

Intelligenza artificiale: sinapsi sintetiche potrebbero essere più “intelligenti”

L‘intelligenza artificiale potrebbe essere in procinto di ottenere risultati molto più “intelligenti”. Un team internazionale di scienziati ha sviluppato infatti un nuovo tipo di sinapsi sintetica per sistemi di intelligenza artificiale, utilizzando il modello della rete neurale. Nelle reti neurali artificiali, i sistemi di calcolo sono progettati per emulare la funzione del cervello umano, con i neuroni digitali e le sinapsi che replicano la funzione delle loro controparti biologiche.

Sviluppato algoritmo in grado di “leggere” la mente

Sempre più vicini a leggere la mente. Ne sono sempre più convinti gli scienziati della Carnegie Mellon University ai quali si deve un’interessante e innovativa ricerca. Grazie ad essa, infatti, hanno identificato alcuni dei complessi schemi cerebrali responsabili della formazione delle frasi nelle nostre teste. Gli esperti sono riusciti a predire i pensieri con un 87% di precisione.

Facebook utilizza l’intelligenza artificiale per combattere il terrorismo

Facebook combatterà il terrorismo con l’intelligenza artificiale. Il confronto e l’analisi degli algoritmi di immagini e dei testi sono alcune strategie di intelligenza artificiale che utilizzerà il social network di Mark Zuckerberg per fermare la diffusione di contenuti terroristici. Questo quanto è stato rivelato da Monika Bickert, Direttore Globale di Gestione dei criteri dei contenuti, e Brian Fishman, Senior Policy contro il terrorismo. In una nota, Facebook ha fatto sapere che “non v’è posto per il terrorismo” e che la società sta lavorando per rimuovere questo tipo di contenuti quando questi vengono rilevati.