Archivi tag: vaccini

Il vaccino contro il COVID-19 potrebbe ridurre le infezioni asintomatiche

vaccino
Photo by Ivan Diaz on Unsplash

Come ben sappiamo, il vaccino contro il COVID-19 si è dimostrato efficace nel generare una risposta immunitaria nel nostro corpo, ma non ha ancora presentato prove sufficienti sulla sua efficacia nel prevenire le infezioni sintomatiche e asintomatiche. In altre parole, sebbene comprendiamo che può renderci parzialmente immuni al SARS-CoV-2, non sappiamo ancora se può aiutarci a diminuire la sua trasmissione.

Quali sono le comorbidità che danno accesso al vaccino contro il Covid-19

Photo by Mat Napo on Unsplash

Ammettiamolo: non tutti sappiamo cosa significhi il termine “comorbidità”. Una parola che ci siamo abituati a sentire, spesso associata ai vaccini e alla loro disponibilità a determinate categorie. Per chiarezza, molti si riferiscono a queste con l’aggettivo “fragili”. Obesità, ipertensione, asma, diabete. Quali sono le comorbidità che aprono l’accesso alla vaccinazione?

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle varianti del coronavirus

varianti-covid
Image by Wilfried Pohnke from Pixabay

Nonostante le difficoltà e le battute d’arresto incontrate finora, il mondo sta seguendo con attenzione la distribuzione dei vaccini COVID-19. Nel frattempo, esperti sanitari e importanti agenzie sanitarie continuano a indagare sulle mutazioni del coronavirus che, come molti sanno, hanno portato ad alcune varianti che hanno destato preoccupazione negli ultimi mesi.

La Cina ammette che l’efficacia dei suoi vaccini contro il coronavirus è bassa

vaccini-cina
Image by fernando zhiminaicela from Pixabay

La Cina è stata oggetto di molte critiche a livello internazionale durante la pandemia, ma il suo governo è sempre stato fermo nelle sue tesi. Tuttavia, un funzionario del settore sanitario ha recentemente dato una chiara dimostrazione di obiettività, riconoscendo ciò che è stato a lungo temuto: i vaccini contro il coronavirus in Cina sono inefficaci.

Cos’è l’effetto nocebo e come influenza la vaccinazione contro il COVID-19

effetto-nocebo
Photo by Hakan Nural on Unsplash

Gli studi clinici prima dell’approvazione di emergenza e i programmi di vaccinazione di massa contro il COVID-19 hanno dimostrato che i destinatari del vaccino possono manifestare sintomi dopo l’iniezione. Ed è cosa ormai ben nota. Tuttavia, altri due fattori, oltre alla risposta immunitaria stimolata dal vaccino, possono contribuire a questo dato di fatto: l’effetto nocebo e l’isteria di massa.

L’EMA conferma che potrebbe esserci una relazione tra il vaccino AstraZeneca e i casi di trombosi

astrazeneca-trombosi
Photo by Mat Napo on Unsplash

Il processo di vaccinazione contro il COVID-19 è ormai avviato in tutto il mondo. In ogni Paese vediamo come, in misura maggiore o minore, uno o più candidati vaccini si distribuiscano tra la popolazione per iniziare ad immunizzarla. Ma, nella fretta, ci sono ancora dettagli che non conosciamo. Come chiaro esempio, possiamo citare il vaccino AstraZeneca e la sua possibile relazione con casi di trombosi.

I dubbi sui vaccini potrebbero danneggiare la lotta alla pandemia

paura-vaccini
Photo by Ivan Diaz on Unsplash

Anche se può sembrare incredibile, uno dei grandi ostacoli nella lotta alle malattie infettive è la sfiducia che alcune fasce di popolazione nutrono nei confronti dei vaccini, dubbi che sembrano essersi intensificati durante questa pandemia. Nonostante ciò, la domanda di vaccini anti COVID-19 in tutto il mondo è piuttosto alta, il che è un punto positivo nell’attuale lotta a questo maledetto virus. Tuttavia, gli esperti temono che i crescenti dubbi alimentati dagli ultimi rapporti mettano a rischio l’ambizioso obiettivo di porre fine a questa pandemia.

Falsi certificati di vaccinazione e test negativi del COVID-19 circolano sul Darkweb

vaccini-darkweb
Foto di Nataliya Vaitkevich da Pexels

L’allarme è stato avanzato da Check Point Research, il quale afferma che il numero di annunci di vaccini per il COVID-19 è aumentato del 300% negli ultimi tre mesi, con una crescente varietà di fornitori. L’esperto di sicurezza informatica avverte dell’aumento delle offerte false su Darknet relative alla pandemia di COVID-19.

Astrazeneca sospeso in Italia, Francia e Germania: si attendono Aifa ed Ema

vaccino-astrazeneca

Lo stop era già arrivato in Germania e in altri Paesi dell’Unione Europea. Aifa ha deciso di estendere “in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema“, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca. Il provvedimento si estende su tutto il territorio nazionale.

Uomo di 91 anni riceve accidentalmente una doppia dose di vaccino COVID-19: succede in Ohio

vaccino-91-anni
Photo by Diana Polekhina on Unsplash

Victor Smith è un uomo di 91 anni ed ha ricevuto una doppia dose del vaccino contro il coronavirus alla fine di febbraio. A causa di questo doppia somministrazione, il paziente ha subito un sovradosaggio nel suo corpo. La situazione è stata classificata come un incidente che, a causa della confusione tra le cartelle cliniche, ha fatto sì che Victor Smith sia stato catalogato come paziente cui dover somministrare due vaccini con solo 4 ore di differenza tra l’uno e l’altro.