Archivi tag: hi-tech

Com’è la straordinaria tecnologia che ci permetterà di toccare ciò che non esiste

Sebbene il senso del tatto non abbia avuto un ruolo primario come mezzo per interagire con le macchine, i laboratori di tutto il mondo sono desiderosi di colmarne il divario. E le prime applicazioni commerciali stanno già arrivando sul mercato.

Annunci

i.Con, il preservativo intelligente che con un’app fornisce dati sulla propria vita sessuale

icon-condom

Un “condom intelligente” che tiene traccia dei dati personali: è il nuovo prodotto appena rilasciato da un’azienda britannica. Questo tipo di preservativi, di cui sono state appena diffuse le prime immagini, si adatta alla base del pene e invia dati sessuali a un’app sullo smartphone dell’utente.

iPhone: medico utilizza dispositivo a ultrasuoni per diagnosticare il proprio cancro

butterfly-iq-iphone

Il chirurgo vascolare John Martin stava provando un certo disagio alla gola. Così ha deciso di indagare sul problema testando un dispositivo ultrasonico tascabile, creato dalla Butterfly Network, con sede nel Connecticut, dove è chief medical officer. Secondo il MIT Technology Review, quando ha utilizzato Butterfly iQ, una macchina per imagingportatile per ultrasuoni compatibile con iPhone, ha scoperto il cancro alle cellule dopo aver eseguito un passaggio di sonda sul collo.

Uber porterà i suoi “taxi volanti” a Los Angeles nel 2020

Nel 2020 Uber sostiene di essere in grado di evitare il traffico cittadino con “taxi volanti“. L’azienda ha annunciato la sua intenzione di voler testare questi velivoli a Los Angeles, una delle prime città servite da UberAir che, afferma, inizierà a trasportare passeggeri in tutta l’area grazie a questi aeromobili elettrici.

Uniqlo, il distributore di vestiti degli aeroporti se si dimentica di mettere qualcosa in valigia

Partendo per un viaggio, è possibile dimenticare scarpe o indumenti che, poi, possono servirci. Bene, si parta pure tranquilli visto che oggi è possibile rimediare alla dimenticanza grazie ai distributori automatici. La prima macchina di questo tipo è Uniqlo To Go ed è presente, oggi, all’aeroporto internazionale di Oakland, in California.

Sviluppato il primo “cerotto smart” per una guarigione più veloce

I ricercatori dell’Università di Nebraska-Lincoln, Harvard Medical School e il MIT hanno progettato una fasciatura intelligente che potrebbe eventualmente guarire ferite croniche o lesioni. Quelli utilizzati sono materiali funzionali avanzati. Infatti, la fasciatura è costituita da fibre elettricamente conduttive rivestite di un gel che possono essere caricate individualmente con antibiotici anti-infezione, elementi di crescita rigeneranti del tessuto, antidolorifici o altri farmaci.

Google e Levi’s hanno sviluppato la giacca intelligente che risponde alle gesture

Questo indumento è disponibile già dal 27 settembre scorso negli store online del marchio. La sua originalità sta nel fatto che permette di rispondere alle chiamate, controllare la musica che si ascolta e consente persino di utilizzare Google Maps. Il tutto facendo semplicemente scorrere la mano sulle maniche.