Archivi tag: archeologia

Scoperti 1.000 monumenti che potrebbero essere più antichi di Stonehenge

mustatili
Ph. credit: AAKSA and Royal Commission for AlUla

Nel nord-ovest dell’Arabia Saudita c’è un luogo con mille strutture la cui età è di più di 7 mila anni, il che le rende più antiche di Stonehenge, nel Regno Unito. Sebbene queste strutture, note come mustatilis, fossero già state scoperte negli anni ’70, hanno ricevuto poca attenzione da parte dei ricercatori. Ora, un team dell’Università dell’Australia occidentale ha cercato di scoprire qualcosa di più su questi antichi monumenti.

Gli scienziati si rivolgono all’intelligenza artificiale per “identificare” gli autori dei Rotoli del Mar Morto

mar-morto-rotoli
Ph. credit: Market Research Telecast

I ricercatori dell’Università di Groninga, nei Paesi Bassi, hanno fatto ricorso all’intelligenza artificiale per concludere che i Rotoli del Mar Morto sono stati scritti da diversi scribi, il che apre una “nuova finestra” per lo studio del mondo antico. Scoperti circa settant’anni fa nelle grotte di Qumran, i Rotoli del Mar Morto sono famosi per includere i testi più antichi della Bibbia ebraica (Antico Testamento), oltre a diversi documenti ebraici fino ad ora sconosciuti.

La piramide più grande del mondo è nascosta all’interno di una collina e non si trova in Egitto

cholula
Photo by Pedro Lastra on Unsplash

Quando pensiamo alle piramidi, quelle che ci vengono in mente, molto probabilmente, sono quelle di Giza, in Egitto. Tuttavia, la più grande del mondo, conosciuta come La Grande Piramide di Cholula, è nascosta all’interno di una collina nel Messico centrale.

I minatori dell’Età del Bronzo erano soliti ricevere cibo da asporto

cibo-aspeorto-miniere
Photo by _M_V_ on Unsplash

Alcune prove trovate sulle Alpi suggeriscono che i minatori dell’età del bronzo probabilmente erano soliti ricevere cibo pre-trasformato dall’esterno, proprio come il cibo da asporto. Si tratta di prove che hanno a che fare con alimenti vegetali pre-lavorati e scopertei a Prigglitz-Gasteil, sulle Alpi appunto, da cui è stato estratto il rame tra l’XI e il IX secolo a.C.

Pavlopetri, l’impressionante città sottomarina in Grecia è una delle più antiche del mondo

pavlopetri

La città è stata scoperta negli anni ’60 e si ritiene che abbia più di 5.000 anni di storia. Con la sua pianificazione urbana praticamente intatta, il luogo mostra ancora strade, cortili, edifici e persino un cimitero. Nella baia di Vatika, nel Peloponneso sud-orientale, in Grecia, si trova Pavlopetri, una delle città sommerse più antiche del mondo. I suoi resti archeologici, risalenti a circa 5.000 anni fa, furono scoperti per la prima volta nel 1967 dal ricercatore Nicholas Flemming. Il sito archeologico si trova ad una profondità di 4 metri ed è oggi considerato una delle città sottomarine più antiche del mondo.

Il misterioso viaggio di un teschio in una grotta in Italia

teschio-grotta
Photo by Cristian Grecu on Unsplash

Un teschio solitario è finito in una grotta italiana dopo essere stato trascinato via dal suo cimitero originale. Le conclusioni sono tratte da uno studio di Maria Giovanna Belcastro, dell’Università di Bologna e pubblicato sulla rivista PLOS One.

La leggenda di Stonehenge di Goffredo de Monmouth potrebbe risolverne il mistero

stonehenge
Photo by K. Mitch Hodge on Unsplash

Secondo Goffredo de Monmouth, la cui opera “Storia dei re di Gran Bretagna” fu scritta nel 1136, l’antico cerchio di pietre ora noto come Stonehenge fu originariamente portato dall’Africa al Monte Killarus, in Irlanda, da un gruppo di giganti.

A Pompei scoperto un carro di epoca romana: è un grande carro cerimoniale a quattro ruote

pompei-carro
Ph. Credit: Ansa

Pompei non ha ancora finito di svelare i suoi segreti. Sabato 27 febbraio la direzione del parco archeologico ha annunciato il ritrovamento di un grande carro cerimoniale, ritrovato in ottime condizioni, a poche centinaia di metri a nord del famoso sito culturale. “Un grande carro cerimoniale a quattro ruote, con i suoi elementi in ferro, bellissime decorazioni in bronzo e peltro, resti di legno mineralizzato, impronte di elementi organici (dalle funi ai resti di decorazioni vegetali), è stato ritrovato quasi intatto”, indica un comunicato del parco archeologico.

Il cerchio di pietre scoperto in Galles potrebbe spiegare la vera origine di Stonehenge

stonehenge
Photo by Christoph Theisinger on Unsplash

Un team di scienziati ha scoperto uno strano cerchio smantellato in una parte remota del Galles che si adatta perfettamente all’enigmatico Stonehenge tanto da gettare nuovi indizi sulla sua origine. Waun Mawn è il terzo cerchio di pietre più grande mai trovato in Gran Bretagna. Accanto ad esso, c’era una vecchia cava che ospitava pietre esattamente uguali a quelle che compongono la struttura nella contea del Wiltshire, a 280 chilometri di distanza.

Scoperta una “mummia di fango” egiziana mai vista prima

mummia
Ph. credit: Sowada et al., PLOS ONE, 2021

Oltre ad essere avvolta in un “guscio di fango” – qualcosa di mai visto prima nella mummificazione egizia – questa mummia di 3.400 anni è stata scoperta anche nella bara sbagliata. Si tratta di una scoperta sorprendente perché i resti erano avvolti in una sorta di “guscio di fango” che, secondo i ricercatori, “è un trattamento mortuario che non era stato precedentemente registrato nella documentazione archeologica egiziana“.