Archivi categoria: Cosmo

NASA: la simulazione della collisione di un asteroide si trasforma in uno scenario disastroso

asteroide
Image by Thomas Breher from Pixabay

New York distrutta nel 2019, Tokyo salvata nel 2017, ma Dhaka e la Costa Azzurra devastate nel 2015 e 2013. Ogni 2 anni, le agenzie spaziali si incontrano per coordinare e trovare soluzioni in caso di possibile impatto di un asteroide sulla Terra. Quest’anno, 2021 PDC è apparso sul radar con una probabilità di 1 su 20 di schiantarsi sulla Terra. Oltre l’1%, è stato attivato l’allarme generale e le risorse messe in comune per cercare di salvare il nostro pianeta. L’oggetto rilevato in ritardo, 6 mesi prima dell’impatto, non ha lasciato alcuna possibilità alle agenzie abbastanza tempo per evitarlo.

Cosa dice la NASA sulla presunta collisione tra SpaceX e un UFO

nasa-ufo
Image by Mario Schulz from Pixabay

L’agenzia spaziale NASA ha assicurato che lo scorso fine settimana un gruppo di astronauti ha avuto un incontro spettacolare. A quanto pare, infatti, si pensa fosse proprio un oggetto volante non identificato incontrato quando erano in volo verso la Stazione Spaziale Internazionale. Cosa dice la NASA sulla presunta collisione tra Space X e un UFO, dunque?

Immagine della NASA spiega la teoria della relatività generale di Einstein

lente gravitazionale
Questa straordinaria immagine del telescopio spaziale Hubble della NASA / ESA dell’ammasso galattico Abell 2813 (noto anche come ACO 2813) ha una bellezza quasi delicata, che illustra anche la straordinaria fisica all’opera al suo interno. L’immagine dimostra in modo spettacolare il concetto di lente gravitazionale

L’ammasso Abell 2813 ha così tanta massa da agire come una lente gravitazionale, facendo curvare la luce proveniente da galassie lontane intorno ad esso. La lente gravitazionale si verifica quando la massa di un oggetto fa curvare la luce. La fotografia dell’ammasso galattico Abell 2813, catturata dal telescopio spaziale Hubble, dimostra questo fenomeno.

Amazon acquista 9 razzi Atlas V per lanciare la sua costellazione di satelliti Internet

satelli-amazon
Ph. credit: Amazon

Amazon resta impegnata nello sviluppo del Progetto Kuiper, che metterà in orbita una costellazione formata da oltre 3.000 satelliti per dare la possibilità a migliaia di persone in tutto il mondo di connettersi a Internet. La compagnia guidata da Jeff Bezos ha annunciato di aver stipulato un accordo con United Launch Alliance (ULA) per l’acquisto di nove razzi Atlas V che aiuteranno nel lanciare i satelliti.

Ricercatori Microsoft suggeriscono che l’intero Universo sia un “computer autodidatta”

universo-autodidatta
Image by FelixMittermeier from Pixabay

Un team di fisici teorici, al lavoro con Microsoft, ritiene che l’intero Universo sia un sistema di autoapprendimento delle leggi evolutive. Il loro studio congiunto sostiene che le leggi che governano l’Universo sono un sistema di apprendimento evolutivo. In tal modo, l’Universo è un computer e, invece di esistere allo stato solido, si perpetua attraverso una serie di leggi che cambiano nel tempo.

Gli scienziati potrebbero rilevare la vita extraterrestre nei prossimi 5-10 anni

segnali-extraterrestri
Image by Angela Yuriko Smith from Pixabay

Per decenni, l’uomo si è prodigato per rilevare anche il minimo segno di vita extraterrestre nello spazio. Tuttavia, ad oggi, questi tentativi non hanno prodotto i risultati attesi. Tuttavia, questo stato di fatto potrebbe cambiare entro il prossimo decennio.

Catalina rafforza l’idea che le comete abbiano portato il carbonio sui pianeti rocciosi

cometa-catalina
Photo by Kacper Staszczyk on Unsplash

All’inizio del 2016, un gelido visitatore dal confine del Sistema Solare ha sfiorato la Terra. Divenne brevemente visibile ad astronomi e lo soprannominarono cometa Catalina, prima di passare troppo vicino al Sole e scomparire per sempre oltre il Sistema Solare.

Nuovo metodo della NASA cerca la vita aliena analizzando i segni di biossido di azoto

vita-aliena
Photo by Donald Giannatti on Unsplash

Proprio come gli inquinanti della Terra – tra questi il biossido di azoto e i gas a effetto serra nell’atmosfera terrestre – anche questi sono segni dell’attività umana. Un team di ricerca della NASA sta cercando altri inquinanti con l’obiettivo di comprendere se questi possano essere in qualche modo correlati al nostro inquinamento. La ricerca è pubblicata su Internet e sarà pubblicata sulla rivista scientifica Astrophysical Journal.

La superficie di una delle lune di Marte potrebbe essere la “chiave” per comprendere il passato del pianeta

Phobos
Ph. Credit: NASA

Un nuovo studio rivela che Phobos, una delle due lune di Marte, orbita attraverso un flusso di atomi e molecole che fluisce dal Pianeta Rosso. La maggior parte delle particelle, ioni di ossigeno, carbonio, azoto e argon, “escono” dall’atmosfera marziana da miliardi di anni.

Un asteroide “potenzialmente pericoloso” sfiorerà la Terra il 21 marzo

asteroidi
Foto di Frantisek Krejci da Pixabay

Dopo il 2019 YP5, la roccia spaziale delle dimensioni della Piramide di Giza che ci ha sfiorati due settimane fa, si prevede che un altro asteroide sfiorerà la Terra il 21 marzo alle 17:03. Chiamato “2001 F032“, questo asteroide è stato classificato dalla NASA come un “oggetto potenzialmente pericoloso” a causa del suo passaggio ravvicinato alla Terra. Secondo il NASA Center for Near-Earth Object Studies (Cneos), questa designazione è attribuita a rocce spaziali la cui orbita interseca quella della Terra a una distanza inferiore a 7,5 milioni di km e il cui diametro supera i 140 metri.