Archivi giornalieri: 19 ottobre 2017

Uomo sulla Luna: grotte sotterranee per una base lunare

Quando rimetteremo piede sulla Luna, l’essere umano sogna di stabilirvi una colonia permanente. Finalmente, un team di scienziati ha trovato un luogo perfetto per iniziare a “costruire” una base sul satellite. Sorprendentemente non è una pianura, ma una caverna di origine vulcanica.

Annunci

Viaggio tra i pianeti del sistema solare grazie alle immagini di Cassini

Google Maps ha sorpreso tutti i suoi utenti presentando immagini interattive della Stazione Spaziale Internazionale. Con questo strumento, si potrebbe avere la sensazione di essere nel centro di ricerca orbitante dello spazio e vedere la Terra da un punto di vista del tutto inedito e spettacolare. Ora, usando l’applicazione del gigante tecnologico sarà possibile conoscere altri corpi celesti presenti nella nostra galassia.

Marte: questa tecnologia produrrà ossigeno sul pianeta rosso

Marte è ancora nelle menti degli esseri umani. Vogliamo raggiungere la sua superficie rossa. Non solo arrivarci, vogliamo farlo. E colonizzarlo. Ma ricordiamoci che questo pianeta non è proprio noto perchè particolarmente amichevole agli esseri umani. La sua atmosfera è composta dal 96% di un gas tossico per l’uomo: l’anidride carbonica. Come possiamo cambiare questo dato di fatto? Gli ingegneri hanno trovato una soluzione.

Gli africani avevano antenati con la pelle chiara | Lo studio

Secondo un nuovo studio, le teorie scientifiche per le quali gli ominidi iniziarono ad avere la pelle chiara quando abbandonarono l’Africa sono sbagliate. Un gruppo di genetisti dell’Università della Pennsylvania di Philadelphia ha scoperto che i geni che controllano il colore della pelle sono cambiati prima che gli antenati degli umani moderni abbandonassero l’Africa. La scoperta è stata presentata in un articolo pubblicato la scorsa settimana sulla rivista Science.

iPhone X/8, la continuità dell’oggetto del desiderio Apple

Come ha fatto 10 anni faApple ritorna a posizionarsi come referente nelle narrazioni dell’innovazione e della tecnologia. Con la frase “il futuro è qui”, il nuovo iPhone X e iPhone 8 ancora riescono a dare al marchio la denominazione di “oggetto del desiderio”. Tuttavia, il contesto è cambiato non poco negli ultimi tempi e gli utenti sembrano più sensibili e riflessivi delle dinamiche dell’evoluzione tecnologica e delle alternative nel settore.

Come attivare la modalità notturna “Smart Invert” su iOS 11

Apple ha fatto l’impossibile per far felici i propri utenti e cercare di dare loro comfort a tutti i costi. In particolare, lo ha fatto prendendosi cura della loro vista. Sì, da iOS 8 in poi, infatti, Apple ha cercato di implementare una sorta di modalità meno luminosa; mentre è con iOS 11 che è riuscita ad includere una intelligente inversione di colore.