Archivi giornalieri: 12 giugno 2017

WhatsApp cesserà di funzionare su alcuni smartphone: ecco quali

WhatsApp, la più popolare applicazione di messaggistica istantanea, ha annunciato che su alcuni modelli di smartphone smetterà di funzionare alla fine di giugno. La causa di questa decisione da parte della società è che la maggior parte di questi dispositivi mobili non ha più i requisiti minimi per supportare i nuovi aggiornamenti che stanno arrivando.

Annunci

La pubblicità: evoluzione e attrazione, dalla radio alla TV e Internet

La pubblicità: evoluzione e attrazione, dalla radio alla TV e Internet

C’è chi sostiene che l’atto di fare pubblicità sia, in realtà, una tendenza molto naturale. Ci sono colori e forme meravigliose; canzoni ed anche esseri umani felici e sereni. E, questo, nel tentativo di convincere gli altri. Questa è la la pubblicità.
In una società come la nostra, basata sul consumismo, la sua importanza è evidente; e non solo come motore economico, ma come modo di vivere, perché si tratta di mode, costumi e anche supporto della cultura. Un annuncio di successo implica il prodotto in sé, ma anche gusti e sentimenti che dominano in quel momento.

Come sapere se piacciamo ad un uomo o ad una donna…

Tra morale e sentimenti, v’è una linea chiamata “attrazione”, e si dovrebbe sapere quando questa vada sorpassata e cosa sta succedendo tra i due. Se si tratta, in conclusione, di una mera illusione, da parte di entrambi. Ci sono però dei segnali da elaborare e decodificare.

https://infinitynews.it/come-sapere-se-piacciamo-ad-un-uomo-o-ad-una-donna-gia-impegnatoa/

E’ l’era degli speaker per la smarthome: Amazon, Google, Apple

E’ materia cinematografica da diverso tempo: la possibilità di un futuro in cui le macchine sono in grado di entrare in comunicazione con gli esseri umani in modo così naturale come l’empatia emotiva. Tanto da innamorarsi. Un futuro in cui l’intelligenza artificiale farà parte della vita quotidiana e sia capace di capire e di aiutare come nessun’altra tecnologia prima d’ora.

Dvmap: il malware Android nascosto nelle app del Google Play Store

I ricercatori di Kaspersky Lab hanno annunciato di aver scoperto un nuovo tipo di malware, diffuso tra gli utenti Android tramite il Play Store di GoogleSi tratta di un sofisticato trojan chiamato Dvmap, che ha lasciato molti a chiedersi come non sia trapelato sul Play Store prima d’ora. Anche se Google controlla regolarmente la piattaforma da possibili minacce, proprio questa “abitudine” deve essere ben nota agli sviluppatori di malware.